giovedì 12 luglio 2012

Jeremy Rifkin: "La dieta mediterranea in aiuto del pianeta"

“Dobbiamo passare alla dieta mediterranea, come in Italia” è uno di quegli inviti che non ti aspetti ascoltando la lezione magistrale di un economista come Jeremy Rifkin sul tema della terza rivoluzione industriale. Ma il guru dell’economia sostenibile, parlando in un seminario alla facoltà di architettura di Valle Giulia a Roma, ha sottolineato come forse “nessuno sa che la seconda causa di cambiamento climatico al mondo è l’emissione di Co2 derivante dall’allevamento di animali, ovvero dalla grande quantità di carne che consumiamo. Per abbattere le emissioni bisogna quindi passare alla dieta mediterranea, come in Italia, mangiando molte verdure e frutta”.
Così, mentre la Francia chiede di registrare la sua cucina come patrimonio dell’umanità, in aiuto della nostra tavola scende la climatologia: “E’ un problema molto serio ma nessuno dei governanti ne parla, perfino Al Gore non ha mai toccato l’argomento – spiega Rifkin concedendosi una battuta – abbiamo così paura da non riuscire a cambiare le nostre abitudini alimentari... eppure non è così terribile la dieta mediterranea”.

Nessun commento:

Posta un commento